Sede: Via Ronzinella, 172 - Mogliano V.to - TV
tel. 041 593 09 00 - fax 041 593 09 99  vigili@comune.mogliano-veneto.tv.it - protocollo.comune.mogliano-veneto.tv@pecveneto.it

Notizie flash

Attenzione alle truffe!!!
Visto l’aumentare delle truffe a carico delle persone anziane la Polizia Locale vuole sensibilizzare i cittadini di Mogliano Veneto, attraverso un piccolo vademecum di consigli ed alcuni esempi che possano aiutare i cittadini ad evitare brutte sorprese.

Se vi dovesse capitare di essere vittima di furti o di truffe NON VERGOGNATEVI e DENUNCIATE chi approfitta di voi, affrontate il problema con semplicità e parlatene con gli altri. Ricordate che le ISTITUZIONI possono aiutarvi e che in queste occasioni NON SIETE SOLI: chiamate la Polizia Locale 041/5930900 o altre forze di polizia 112 o 113.

Leggi tutto...
Attività svolte Polizia stradale Autotrasporti
Autotrasporti - Compilazione fogli registrazione
Autotrasporti
Cronotachigrafo digitale
Compilazione fogli registrazione
Normativa
Scheda di trasporto
Modulo di controllo assenze conducenti

 

LA COMPILAZIONE DEI FOGLI DI REGISTRAZIONE

Regolamento CEE n. 3821 del 20 dicembre 1985
Sanzioni - articolo 179 Codice della Strada e Legge 727/78

- Il regolamento CEE definisce con il termine apparecchio di controllo il cronotachigrafo che unitamente ai fogli di registrazione (dischi) deve riportare un marchio di omologazione della comunità europea.- Solamente un installatore autorizzato può montare ed effettuare le necessarie riparazioni di un apparecchio di controllo e di tutto l'impianto ad esso collegato.
- Qualora si verifichi un guasto o il cronotachigrafo abbia un funzionamento difettoso, il proprietario del veicolo deve farlo riparare il più rapidamente possibile dal personale autorizzato e se il guasto o il disfunzionamento ha origine durante il tragitto del veicolo che deve ancora protrarsi per più di una settimana, l'onere della riparazione compete al conducente lungo il percorso.
- Durante il periodo del guasto o del funzionamento difettoso del cronotachigrafo, il conducente deve riportare le indicazioni relative ai gruppi di tempi, nella misura in cui non sono più correttamente registrati dall'apparecchio, sulla parte posteriore del foglio di registrazione, oppure su un altro foglio di registrazione separato da accludere al foglio di registrazione principale.
- I fogli di registrazione vanno utilizzati dal momento in cui il conducente prende in consegna il veicolo e devono essere sostituiti massimo dopo 24 ore o quando il conducente riprende servizio (dipende dai casi).
- Il conducente, quando prende in consegna il veicolo, deve indicare sul foglio di registrazione la data, il suo nominativo, la targa del veicolo, il chilometraggio indicato dal contachilometri prima di intraprendere il viaggio di trasporto (si precisa che al termine del viaggio dovrà successivamente chiudere il chilometraggio finale facendo la differenza complessiva), il luogo dove si trova in quel momento.
- Il conducente, dopo aver introdotto il foglio di registrazione nel cronotachigrafo, deve azionare i dispositivi di commutazione a secondo della registrazione da effettuare in base ai tempi di guida, alle interruzioni ed ai periodi di riposo, ovvero ai tempi di disponibilità.
- Si precisa che il foglio di registrazione è legato al conducente e non al veicolo, così nel caso che il veicolo sia cambiato, il conducente deve portare con sé il proprio foglio di registrazione e deve conservare a bordo del veicolo che prende in consegna tutti i fogli della settimana in corso e l'ultimo foglio della settimana precedente o dell'ultima settimana in cui ha lavorato.
- Qualora il cambio del veicolo venga effettuato nel corso dell'utilizzazione di un foglio di registrazione, il conducente deve riportare nella parte posteriore del medesimo, la targa del nuovo veicolo preso in consegna, la lettura dei chilometri di chiusura del veicolo che lascia e la lettura dei chilometri di inizio del veicolo che prende in consegna, nonché l'ora del cambio del veicolo.
- Il conducente non deve utilizzare fogli di registrazione sporchi o deteriorati, così in caso di deterioramento di un foglio di registrazione in corso di utilizzazione, occorre sostituirlo con uno nuovo che va successivamente allegato a quello sostituito.
- L'impresa è tenuta a conservare i fogli di registrazione in modo sistematico per almeno un anno dalla loro utilizzazione e a richiesta degli agenti incaricati al controllo dovranno gli stessi essere esibiti.
- L'impresa è sempre tenuta a fornire al conducente un numero di fogli di registrazione sufficiente per effettuare i viaggi di trasporto programmati.

TOLLERANZE MASSIME PREVISTE PER IL CRONOTACHIGRAFO

Velocità: 6 Km/h (+ -) rispetto alla velocità reale
Distanza: 4% (+ -) della distanza reale
Tempi: 2 minuti al giorno, oppure 20 minuti ogni sette giorni

DISPOSIZIONI DI UTILIZZAZIONE

(Regolamento CEE n. 3821 del 20 dicembre 1985) Riferimenti di cui all'articolo 14 (Reg CEE 3821/85)

Il datore di lavoro rilascia ai conducenti un numero sufficiente di fogli di registrazione, in relazione al carattere individuale di tali fogli, alla durata del servizio ed alla necessità di sostituire eventualmente i fogli sciupati o ritirati da un agente incaricato al controllo.

Il datore di lavoro consegna ai conducenti soltanto fogli di un modello omologati atti ad essere utilizzati nell'apparecchio montato a bordo del veicolo.

L'impresa conserva i fogli di registrazione in modo sistematico per un periodo di almeno un anno dalla data di utilizzazione e ne rilascia una copia ai conducenti che ne facciano richiesta.

I fogli sono esibiti o consegnati a richiesta degli agenti incaricati del controllo

Riferimenti di cui all'articolo 15 (Reg CEE 3821/85)

I conducenti non utilizzano fogli di registrazione sporchi o deteriorati.

I fogli devono essere adeguatamente protetti in tal caso.

Nel caso di deterioramento di un foglio contenente registrazioni, i conducenti debbono accludere il foglio deteriorato al foglio di riserva utilizzato per sostituirlo.

I conducenti utilizzano i fogli di registrazione per ciascun giorno in cui guidano, a partire dal momento in cui prendono in consegna il veicolo.

Il foglio di registrazione è ritirato solo alla fine del periodo di lavoro giornaliero, a meno che il suo ritiro sia autorizzato diversamente. Nessun foglio di registrazione deve essere utilizzato per un periodo più lungo di quello per il quale era destinato. (24 ore).

Quando i conducenti si allontanano dal veicolo e non sono pertanto in grado di utilizzare l'apparecchio di controllo montato sul veicolo stesso, i gruppi di tempi sono iscritti sul foglio, a mano o mediante registrazione automatica o in altro modo, in maniera leggibile ed evitando l'insudiciamento del foglio.

OSSERVAZIONI: Mancato inserimento del foglio di registrazione

Articolo 179 Codice della Strada

1. Conducente: questa ipotesi ricorre quando il conducente non è in grado di esibire il foglio di registrazione, ovvero quando esibisce un foglio di registrazione dal quale si evinca la sua permanenza per più di 24 ore nell'apparecchio cronotachigrafo.

Ai sensi dell'articolo 15 del Regolamento CEE 3821/85 la sostituzione del foglio di registrazione deve avvenire dopo 24 ore, o prima, a partire dal momento in cui il veicolo resta nella disponibilità del conducente. Perciò, se il foglio di registrazione permane oltre il termine perentorio di sostituzione nell'apparecchio cronotachigrafo, con sovrapposizione dei tracciati, legittima l'operatore di Polizia Stradale a contestare direttamente al conducente del veicolo l'articolo 179 del Codice della Strada.

2. Titolare di licenza/autorizzazione: successivamente l'infrazione contestata al conducente del veicolo non è contestabile al titolare della licenza/autorizzazione se dal controllo effettuato su strada risulta agli operatori che il conducente era dotato di un numero sufficiente di fogli di registrazione; pertanto la violazione di cui all'articolo 179 del Codice della Strada è a carico solo del conducente del veicolo.

Violazioni articolo 179 Codice della strada

- Circolazione con cronotachigrafo mancante o non omologato
- Circolazione con cronotachigrafo non funzionante; ovvero con omessa registrazione manuale dei tempi; oppure circolava oltre i termini prescritti per la sua riparazione.
- Circolazione con cronotachigrafo manomesso.

VIOLAZIONI IN APPLICAZIONE LEGGE 727/78

L'articolo 19 della legge 727/78 punisce tutte le violazioni che concorrono al Regolamento CEE 3821/85 per il quale l'articolo 179 non prevede espressamente alcuna sanzione, ovvero lo identifichiamo come norma residuale di una legge complementare.

La contestazione dell'articolo 19 L.727/78 riguarda la violazione di cui:

- inserimento di fogli di registrazione del tipo non omologato ( se la tipologia del foglio di registrazione inserito è atta ad alterare le indicazioni del cronotachigrafo si contesta l'articolo 179).
- omessa compilazione dei dati da inserire manualmente sul foglio di registrazione (nome e cognome, data, chilometri iniziali, ecc..).
- utilizzazione di un foglio di registrazione deteriorato, illeggibile o sporco
- irregolarità nella corrispondenza dell'ora effettiva con quella di registrazione (esempio per ora legale o per distacco alimentazione a seguito di riparazione in officina).
- impossibilità di esibire i fogli di registrazione della settimana in corso e dell'ultimo giorno di guida della settimana precedente che ha lavorato
- il permanere del foglio di registrazione oltre le 24 ore, purchè la sovrapposizione dei tracciata sia chiaramente identificabile.
- la violazione di cui al predetto articolo 19 L.727/78 si contesta anche al datore di lavoro del conducente del veicolo quando non conserva i fogli di registrazione per almeno 1 anno.

PRECISAZIONE: A volte capita che, durante il controllo del foglio di registrazione inserito nel cronotachigrafo per verificare la velocità del veicolo, i relativi tempi di guida e di riposo, nonché l'esatta compilazione del medesimo foglio, lo stesso stia fuori dall'apparecchio per diversi minuti ed alcuni autisti hanno contestato problematiche in fase di un successivo controllo dal quale si evinceva che il tracciato inferiore era interrotto/spezzato, come se il conducente avesse circolato con l'apparecchio aperto al fine di eludere la registrazione.

Onde evitare spiacevoli inconvenienti per l'utente è consigliabile, per l'operatore, siglare nella parte posteriore del foglio di registrazione il controllo effettuato.

CARTE TACHIGRAFICHE

Le carte tachigrafiche sono rilasciate dalle Camere di Commercio del luogo in cui il richiedente ha la sua residenza o domicilio (extracomunitari) entro 15 giorni lavorativi dal ricevimento dell’istanza. E’ possibile inoltre richiedere le carte presso alcune associazioni convenzionate.

Esistono 4 tipologie di carte tachigrafiche:

  1. Carta conducente Serve per la sua corretta identificazione del conducente sul veicolo. E' strettamente personale e non è assolutamente cedibile. Non sostituisce documenti di identità, nè tantomeno la patente. Ha un fondo di colore bianco ed è l'unica con foto e firma del titolare. Ha una memoria con una capacità di almeno 28 giorni lavorativi, ma il decreto ministeriale precisa comunque che lo scarico periodico debba essere effettuato entro e non oltre le 3 settimane (21gg). Su tale carta vengono memorizzate tutte le attività effettuate dal conducente, gli eventi e guasti avvenuti durante la sua attività, le registrazioni manuali effettuate e l'elenco dei veicoli adoperati.
  2. Carta azienda Serve per l'identificazione dell'azienda sul veicolo. Tale carta consente l'accesso ai dati sul tachigrafo per l'operazione di scarico che altrimenti con la sola carta conducente non sarebbe possibile. Ha un fondo di colore giallo. L'azienda per farne richiesta deve avere almeno un veicolo con tachigrafo digitale. Le operazioni di scarico della memoria del tachigrafo digitale sono possibili solamente con la carta azienda inserita. Mediante tale carta è inoltre possibile di bloccare le registrazioni sul tachigrafo mantenendole risevate e inaccessibili ad altre aziende.
  3. Carta autorità Serve per l'identificazione di un'autorità di controllo sul veicolo. Tale carta consente ovviamente un accesso illimitato sul tachigrafo. Sono possibili le operazioni di visualizzazione dei dati, stampe e scarico. Ha un fondo di colore azzurro ed è intestata al singolo comando/dipartimento. Tale carta non è comunque necessaria ai fini dei controlli che sono possibili anche mediante semplice richiesta di documentazione cartacea al conducente.
  4. Carta officina Serve per l'identificazione del tecnico di una officina sul veicolo. Tale carta consente le operazioni di calibrazione, revisione periodica ed ispezione. La carta è intestata direttamente al tecnico dell'officina e non è cedibile. Infatti tutte le operazioni effettuate sul tachigrafo digitale vengono registrate ed è sempre possibile risalire al tecnico responsabile. Ha un fondo di colore rosso ed è l'unica che richiede un codice PIN (password). Tale carta è necessaria per effettuare alcune operazioni sul tachigrafo e solamente i centri tecnici autorizzati possono richiederle.

Tutte le carte hanno una validità di 5 anni ad eccezione di quella dell'officina soggetta alla verifica annuale.
Il rinnovo deve essere richiesto entro 15 giorni lavorativi dalla scadenza della carta. In caso di danneggiamento è necessario richiedere la nuova carta entro 5 giorni portando la carta difettosa.
In caso di smarrimento o furto è neccessarrio richiedere la nuova carta entro 5 giorni portando la denuncia.

Solo in questi tre casi è possibile effettuare la guida del veicolo munito di tachigrafo digitale fino ad un massimo di 15 giorni dal suo reale inutilizzo. In questo caso è necessario stampare le attività giornaliere, controfirmare e conservare il documento.



 
sistemipubblici
Copyright © 2014 Polizia Locale Mogliano Veneto. Tutti i diritti riservati.